.

(1) Boschi mesofili di Lestans - S.Fabian ®

Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia

RITORNA ALLA HOMEPAGE GENERALE DEL SITO
HOMEPAGE DELLA Z.P.S. MAGREDI DI PORDENONE
I LUOGHI INTERESSATI DAL PROGETTO
IL PIANO DI GESTIONE
GLI HABITAT DEI MAGREDI DI PORDENONE
LA FLORA DEI MAGREDI DI PORDENONE
LA FAUNA DEI MAGREDI DI PORDENONE
IL PROCESSO PARTECIPATIVO
english version

.

ritorna alla pagina precedente

.

NATURA 2000

6410
Praterie con Molinia su terreni calcarei, torbosi o argilloso-limosi (Molinion caerulae)

 

HABITAT FVG

PU3
Praterie igrofile planiziali-collinari dominate da Molinia caerulea

 

SINTASSONOMIA

Plantagini altissimae-Molinietum caerulae (Pignatti 1953) Marchiori et Sburlino 1982

DESCRIZIONE

 

Si tratta di praterie umide diffuse nella pianura friulano-veneta che si sviluppano nel piano basale e collinare (< 500 m) su substrati a forte contenuto d’acqua. Sono praterie secondarie a cotica compatta, dominate da Molinia caerulea/caerulea e ricche di specie endemiche e rare. L’abbandono ha indotto intensi fenomeni di incespugliamento da parte di Frangula alnus, Alnus glutinosa e Salix cinerea.

BIOGEOGRAFIA

 

Regione

Eurosiberiana

Subregione

Alpino-Caucasica

Provincia

Appennino-Balcanica

Settore

Padano

Subsettore

Alta pianura

ECOLOGIA

 

Clima regionale

Temperato

Litologia

Alluvioni calcaree/marne ed arenariti

Suolo

Argilloso

Geomorfologia

inclinazione pianeggiante

Bioclima

termotipo supratemperato
ombrotipo iperumido/umido

Tappa matura

Boschi di Alno-Quercion roboris Horvat 1938

Vegetazione

Azonale

Vulnerabilità

Molto vulnerabile

Resilienza

Habitat difficilmente ricostituibile (>150 anni o non ricostituibile)

SPECIE FLORISTICHE RILEVANTI

Specie

Famiglia

Endemismo

Normativa

I

N

R

Allium angulosum

Liliaceae

-

-

-

Allium suaveolens

Liliaceae

-

-

-

Anteriorchis coriophora fragrans

Orchidaceae

-

-

-

-

Dactylorhiza fuchsii

Orchidaceae

-

-

-

Dactylorhiza incarnata

Orchidaceae

-

-

-

Epipactis palustris

Orchidaceae

-

-

-

Euphrasia marchesettii

Scrophulariaceae

Gentiana pneumonanthe pneumonanthe

Gentianaceae

-

-

-

Gladiolus palustris

Iridaceae

-

-

Gymnadenia conopsea

Orchidaceae

-

-

-

Gymnadenia odoratissima

Orchidaceae

-

-

-

Iris sibirica

Iridaceae

-

-

-

Knautia ressmannii

Dipsacaceae

-

-

-

Plantago altissima

Plantaginaceae

-

-

-

Platanthera bifolia

Orchidaceae

-

-

-

Platanthera chlorantha

Orchidaceae

-

-

-

Rhinanthus freynii

Scrophulariaceae

-

-

-

Senecio paludosus angustifolius

Compositae

-

-

Serapias vomeracea

Orchidaceae

-

-

-

Succisella inflexa

Dipsacaceae

-

-

-

MINACCE PER L'HABITAT

 

• 102

COLTIVAZIONE: MIETITURA/SFALCIO

medio rischio

 

L'abbandono dello sfalcio induce veloci fenomeni di infeltrimento, abbassamento della biodiversità e ingresso di arbusti (salici, ontani).

 

• 120

FERTILIZZAZIONE

medio rischio

 

Sono habitat oligotrofi molto sensibili all'aumento di nutrienti che fanno scomparire molte specie portando ad una banalizzazione della flora e perdita in biodiversità.

 

• 141

PASCOLO: ABBANDONO DI SISTEMI PASTORALI

alto rischio

 

Questi prati umidi necessitano del pascolo moderato di tipo estensivo per non subire fenomeni di incespugliamento.

 

• 803

DISCARICHE, BONIFICHE E PROSCIUGAMENTI IN GENERE: RIEMPIMENTO DI FOSSI, CANALI, STAGNI, SPECCHI D'ACQUA, PALUDI O TORBIERE

alto rischio

 

Habitat molto sensibili ai cali di disponibilità idrica e al cambiamento del chimismo dell'acqua che favoriscono l'ingressione di specie dei canneti e dei magnocariceti..

 

• 850

MODIFICHE DEL FUNZIONAMENTO IDROGRAFICO IN GENERALE

medio rischio

 

L'apporto idrico è importante per la sopravvivenza delle specie di pregio e dell'habitat stesso, che subisce fenomeni di incespugliamento.

 

• 950

EVOLUZIONE DELLE BIOCENOSI

alto rischio

 

Questo habitat in assenza di sfalcio può subire infeltrimento della cotica e fenomeni secondari di incespugliamento.

 

• 952

EVOLUZIONE DELLE BIOCENOSI: EUTROFIZZAZIONE

medio rischio

 

L'aumento dei nutrienti può favorire l'aumento della biomassa di poche specie causando una diminuizione della biodiversità oltre che l'ingresso di specie dai prati pingui adiacenti.

 

• 971

RELAZIONI INTERSPECIFICHE DELLA FLORA: COMPETIZIONE

alto rischio

 

Le specie dei molinieti sono poco competitive nei confronti delle specie dei canneti e dei magnocariceti oltre che degli arbusti igrofili che ricolonizzano questo habitat.

 

MISURE DI CONSERVAZIONE

 

Interventi attivi

• IA2

Interventi attivi

• IA9

Acquisizione di terreni agricoli in aree umide per il recupero di rogge, torbiere e aree ripariali esondabili

• IA10

Interventi di ripristino di prati umidi e torbiere

Incentivazioni e indennità

• IN2

Incentivazioni e indennità

• IN3

Incentivi per la corretta applicazione delle misure agroambientali

Programmi di monitoraggio e/o ricerca

• MR11

Programmi di monitoraggio e/o ricerca

• MR15

Monitoraggio ed elaborazione di un disciplinare per un corretto uso delle acque

• MR18

Progetto per verificare le condizioni per convertire alcune aree significative in riserve naturali

Programmi didattici

• PD1

Programmi didattici

• PD6

Programma di informazione e sensibilizzazione della popolazione

• PD8

Formazione specifica per i monitoraggi degli habitat e delle specie di flora e fauna rivolta a personale della regione e della provincia

Regolamentazioni

• RE1

Regolamentazioni

• RE2

Divieto di dissodamento degli habitat di interesse comunitario e di habitat di specie

• RE3

Conversione delle colture fortemente “energivore”, “idrovore “ e ad elevato impatto ambientale

• RE10

Divieto di nuovi interventi di riordino fondiario e bonifica all'interno del perimetro della zps

• RE24

Divieto di costruzione di nuove centrali idroelettriche

BIBLIOGRAFIA

Poldini L. 1973
Die Pflanzendecke der Kalkflachmoore in Friaul (Nordostitalien).
Ber. Geobot. Inst. E.T.H. Stiftung Rübel, 51: 166-178.

Feoli E., Cusma T. 1974
Sulla posizione sistematica di Euphrasia marchesettii Wettst.
Giorn. Bot. Ital., 108 (3-4): 145-154, Firenze.

Marchiori S., Sburlino G. 1982
I prati umidi dell'anfiteatro morenico del Tagliamento (Friuli - Italia nord-orientale).
Doc. Phytosoc., 7: 199-222, Camerino.

Ghirelli L., Marcucci R., Sburlino G. 1995
Osservazioni sulla distribuzione di Euphrasia marchesettii Wettst. e sulla sua posizione sintassonomica.
Fitosociologia, 29: 59-65, Ancona.

Sburlino G., Bracco F., Buffa G., Andreis G. 1995
I prati a Molinia caerulea (L.) Moench della Pianura Padana: sintassonomia, sincorologia, sinecologia.
Fitosociologia 29: 67-87, Ancona.

Sburlino G., Bracco F., Buffa G., Ghirelli L. 1995
Rapporti dinamici e spaziali nella vegetazione legata alle torbiere basse neutro-alcaline delle risorgive della Pianura Padana orientale (Italia settentrionale).
Coll. Phytosoc., 24: 286-294, Hirschberg.

space

.

ritorna alla pagina precedente

.