.

(1) Boschi mesofili di Lestans - S.Fabian ®

Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia

RITORNA ALLA HOMEPAGE GENERALE DEL SITO
HOMEPAGE DELLA Z.P.S. MAGREDI DI PORDENONE
I LUOGHI INTERESSATI DAL PROGETTO
IL PIANO DI GESTIONE
GLI HABITAT DEI MAGREDI DI PORDENONE
LA FLORA DEI MAGREDI DI PORDENONE
LA FAUNA DEI MAGREDI DI PORDENONE
IL PROCESSO PARTECIPATIVO
english version

.

ritorna alla pagina precedente

.

NATURA 2000

91E0 - habitat prioritario
Foreste alluvionali di Alnus glutinosa e Fraxinus excelsior (Alno-padion, Alnion incanae, Salicion albae)

 

HABITAT FVG

BU10
Boschi dominati da Alnus glutinosa

 

SINTASSONOMIA

Alnion glutinosae Malcuit 1929

DESCRIZIONE

 

Si tratta di boschi palustri a distribuzione europea che si sviluppano nel piano basale e collinare (< 500 m) su substrati torbosi non acidi o minerali con prolungata inondazione. La permanenza dell’acqua e l’asfissia dei suoli facilitano la dominanza di Alnus glutinosa. Spesso si tratta di formazioni secondarie di ricolonizzazione di prati umidi e torbiere.

BIOGEOGRAFIA

 

Regione

Eurosiberiana

Subregione

Alpino-Caucasica

Provincia

Appennino-Balcanica

Settore

Padano

Subsettore

Alta pianura

ECOLOGIA

 

Clima regionale

Temperato

Litologia

Calcari

Suolo

Suoli minerali

Bioclima

termotipo supratemperato
ombrotipo iperumido/umido

Vegetazione

Azonale

Vulnerabilità

Mediamente vulnerabile

Resilienza

Habitat ricostituibile in tempi molto lunghi (75-150 anni)

MINACCE PER L'HABITAT

 

• 165

GESTIONE FORESTALE: PULIZIA SOTTOBOSCO

medio rischio

 

Questa pressione può indurre danni alle specie igrofile del sottobosco. Interventi selvicolturale pesanti possono favorire la diffusione della robinia e di altre specie esotiche oltre a quelle nitrofile.

 

• 166

GESTIONE FORESTALE: RIMOZIONE PIANTE MORTE O MORIENTI

medio rischio

 

Le piante morte rientrano nel ciclo naturale del bosco e il loro asporto può creare anche fenomeni di impatto sulla flora.

 

• 803

DISCARICHE, BONIFICHE E PROSCIUGAMENTI IN GENERE: RIEMPIMENTO DI FOSSI, CANALI, STAGNI, SPECCHI D'ACQUA, PALUDI O TORBIERE

alto rischio

 

Il cambiamento del regime idrico può indurre modifiche alla disponibilità, qualità e quantità di acqua e al conseguente impatto sulle specie che dipendono da un delicato equilibrio idrico.

 

• 853

MODIFICHE DEL FUNZIONAMENTO IDROGRAFICO IN GENERALE: GESTIONE DEL LIVELLO IDROMETRICO

medio rischio

 

Il cambiamento del regime idrico può indurre modifiche alla disponibilità, qualità e quantità di acqua e al conseguente impatto sulle specie che dipendono da un delicato equilibrio idrico.

 

• 910

INTERRAMENTO

medio rischio

 

Il cambiamento del regime idrico può indurre modifiche alla disponibilità, qualità e quantità di acqua e al conseguente impatto sulle specie che dipendono da un delicato equilibrio idrico.

 

• 954

EVOLUZIONE DELLE BIOCENOSI: INVASIONE DI UNA SPECIE

medio rischio

 

L'ingressione di robinia e di altre specie esotiche sono fonte di disturbo e degrado per questo habitat.

 

MISURE DI CONSERVAZIONE

 

Interventi attivi

• IA2

Interventi attivi

• IA15

Controllo ed eradicazione delle specie alloctone

• IA16

Interventi di miglioramento ecologico e ripristino dei boschi igrofili

Incentivazioni e indennità

• IN3

Incentivazioni e indennità

• IN10

Indennizzi connessi ai vincoli relativi alle utilizzazioni forestali

Programmi di monitoraggio e/o ricerca

• MR11

Programmi di monitoraggio e/o ricerca

• MR12

Monitoraggio delle specie floristiche e faunistiche alloctone e del fenomeno del randagismo

• MR15

Monitoraggio ed elaborazione di un disciplinare per un corretto uso delle acque

• MR18

Progetto per verificare le condizioni per convertire alcune aree significative in riserve naturali

Programmi didattici

• PD6

Programmi didattici

• PD8

Formazione specifica per i monitoraggi degli habitat e delle specie di flora e fauna rivolta a personale della regione e della provincia

Regolamentazioni

• RE3

Regolamentazioni

• RE13

Regolamentazione delle utilizzazioni forestali

• RE24

Divieto di costruzione di nuove centrali idroelettriche

BIBLIOGRAFIA

Sburlino G., Bracco F., Buffa G., Ghirelli L. 1995
Rapporti dinamici e spaziali nella vegetazione legata alle torbiere basse neutro-alcaline delle risorgive della Pianura Padana orientale (Italia settentrionale).
Coll. Phytosoc., 24: 286-294, Hirschberg.

Pedrotti F., Gafta D. 1996
Ecologia delle foreste ripariali e paludose dell'Italia.
L'uomo e l'ambiente 23, Università degli Studi di Camerino.

space

.

ritorna alla pagina precedente

.