.

(1) Il greto del Cellina - A.Cordenons ®

.

Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia

RITORNA ALLA HOMEPAGE GENERALE DEL SITO
HOMEPAGE DELLA Z.P.S. MAGREDI DI PORDENONE
I LUOGHI INTERESSATI DAL PROGETTO
IL PIANO DI GESTIONE
GLI HABITAT DEI MAGREDI DI PORDENONE
LA FLORA DEI MAGREDI DI PORDENONE
LA FAUNA DEI MAGREDI DI PORDENONE
IL PROCESSO PARTECIPATIVO
english version

.

mappa interattiva dei luoghi interessati dal progetto

.

IL PROCESSO PARTECIPATIVO

 

PARTECIPAZIONE SUL WEB

Il presente sito web costituisce lo strumento che la Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia ha predisposto per favorire la circolazione delle informazioni e il coinvolgimento della popolazione e dei portatori di interesse nella costruzione partecipata del Piano di Gestione della ZPS “Magredi di Pordenone”.
In particolare le pagine dedicate al processo partecipativo costituiscono il luogo virtuale d’informazione, incontro e di scambio di proposte e punti di vista per l’individuazione e la condivisione delle misure di conservazione delle specie e degli habitat per i quali è stata istituita la ZPS.
Il Piano è stato sviluppato dalla Regione secondo le linee guida dettate dal Ministero dell’Ambiente e quelle contenute nel “Manuale di indirizzo per la gestione delle aree tutelate del Friuli Venezia Giulia”.

 

IL COINVOLGIMENTO DELLA POPOLAZIONE

Per diventare uno strumento efficace di pianificazione ambientale, il Piano di Gestione deve passare attraverso un processo di COINVOLGIMENTO delle popolazioni che vivono e lavorano nelle aree interessate per la condivisone degli OBIETTIVI, delle STRATEGIE e delle MISURE DI CONSERVAZIONE necessarie al mantenimento dei valori del Sito.
Nella Zona di Protezione Speciale sono presenti HABITAT NATURALI E SEMINATURALI nei quali la componente antropica ha svolto e continua svolgere un ruolo fondamentale. Le attività umane presenti nella zona sono state innanzitutto condizionate storicamente dalle caratteristiche del paesaggio naturale. A partire da queste è stata quindi sviluppata una cultura e un insieme di tradizioni locali che affondano le proprie radici nel TERRITORIO. Esso va quindi conservato come segno di APPARTENENZA e di IDENTITÀ delle comunità che di questo territorio fanno parte. In particolare nella ZPS verranno tutelati ed integrati fra loro i segni dell’evoluzione naturale e quelli dell’evoluzione antropica, come patrimonio di appartenenza di chi lo vive oggi e di chi lo vivrà domani.
Per questo la Regione ha favorito la partecipazione e il confronto costruttivo dei principali attori che vivono “del” e “sul” territorio, nella consapevolezza che la tutela del patrimonio naturale, oltre ad essere obiettivo primario dell’UNIONE EUROPEA, costituisce un’OPPORTUNITÀ di VALORIZZAZIONE e SVILUPPO e di soluzione e ARMONIZZAZIONE DEI CONFLITTI.

 

I TAVOLI DI CONFRONTO ED I FORUM SUL TERRITORIO

La Regione ha aperto dei momenti di scambio con le Amministrazioni e le comunità locali attraverso dei TAVOLI di confronto con i loro rappresentanti. La partecipazione dei PORTATORI D’INTERESSE all’elaborazione del Piano di Gestione ha consentito un percorso comune ed efficace verso la tutela, la valorizzazione e lo sviluppo sostenibile del territorio stesso.
In queste pagine si possono trovare le informazioni relative agli incontri, ai documenti e ai resoconti dei vari momenti informativi e di coinvolgimento che sono stati gestiti da esperti in processi partecipativi, con l’obiettivo di lavorare insieme per costruire un Piano di Gestione il più possibile condiviso attraverso la massima trasparenza e chiarezza possibile. 
In particolare sono stati attivati dei Forum territoriali finalizzati all’informazione ed al coinvolgimento dei residenti dei comuni interessati; questi primi incontri sono stati aperti a chiunque volesse condividere informazioni ed esprimere opinioni, suggerimenti, idee utili alla conservazione della natura e, nel contempo, allo sviluppo sostenibile per la valorizzazione delle potenzialità locali.


COMPOSIZIONE DEI TAVOLI

I Tavoli tecnici tematici, che sono stati coordinati da tecnici, esperti e facilitatori, hanno coinvolto i principali portatori di interesse che agiscono sul territorio locale. Gli  studi e le analisi preliminari svolte per la realizzazione della bozza di Piano sono stati integrati dai contributi emersi nei momenti di confronto attorno ai Tavoli stessi. Ciò ha consentito di definire meglio le Misure di conservazione tenendo conto delle esigenze, delle aspettative e dei suggerimenti emersi dal territorio. Il tutto ha favorito il perseguimento di OBIETTIVI STRATEGICI REALISTICI e di Misure di conservazione realmente efficaci e PRATICABILI.
Fra i vari Tavoli è stato istituito un TAVOLO AMMINISTRATIVO con lo scopo di coinvolgere tutte le Istituzioni e gli Enti locali con competenza specifica nella pianificazione, gestione, monitoraggio e conoscenza dei punti di forza e di debolezza del territorio.
Tutto il processo, oltre che dal presente sito web è stato supportato dalla redazione di materiale informativo virtuale e cartaceo: newsletter, mail, pubblicazioni, ecc.

spaceinf

space

space

AL VIA IL PROCESSO PARTECIPATIVO

SI È SVOLTO IL PRIMO INCONTRO CON I SINDACI

Il giorno 26 maggio 2010 presso la sede regionale di Via Sabbadini n. 31 a Udine si è tenuto il primo incontro coi 12 Sindaci, la Provincia di Pordenone e la Comunità Montana del Friuli occidentale per la comunicazione d’avvio del Processo informativo e partecipativo relativo al Piano di gestione della ZPS “Magredi di Pordenone”:
Alla riunione, presieduta dal Direttore del Servizio tutela ambienti naturali e fauna dott. Daniele De Luca, hanno partecipato i rappresentanti dei Comuni di Maniago, Vivaro, Spilimbergo, Sequals, S.Giorgio della Richinvelda, S. Quirino, Montereale Valcellina, Arba e Travesio.

...continua

spaceinf

space

space

I PRIMI DUE FORUM TERRITORIALI

Nelle serate del 10 e 11 novembre 2010, a  Cordenons e Spilimbergo, si sono svolti i primi due Forum territoriali organizzati dalla Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia (RAFVG) e dedicati alla costruzione partecipata del Piano di gestione.
Dopo la fase informativa, iniziata con l’incontro fra Regione, Comuni e Provincia, l’allestimento della pagina web, l’attivazione del blog e del servizio mail, con i Forum è entrato finalmente nel vivo il processo di partecipazione.  Le successive tappe prevedono la discussione della strategia e delle Misure di conservazione nell’ambito dei tavoli tematici di confronto in cui si affronteranno vari argomenti raggruppati per settori d’interesse.
Le serate hanno visto una notevole partecipazione della popolazione con le sale gremite e con oltre 250 cittadini ed associazioni che si sono registrati e detti interessati ad essere coinvolti a vario livello all’interno del processo (Tavoli, Forum finali, invio delle Newsletter e uso del blog). Numerosissimi gli operatori economici, soprattutto in ambito agricolo, ma anche i rappresenti delle associazioni culturali e i rappresentanti delle Istituzioni locali.

...continua

spaceinf

space

space

PRIMO CICLO DI TAVOLI TECNICI

Si è concluso il primo ciclo di tavoli tecnici sui temi

• Caccia e pesca,

• Valorizzazione del territorio,

• Agricoltura,

• Acqua

e, infine, si è tenuto il tavolo amministrativo con i sindaci e gli uffici tecnici comunali.

Ai tavoli hanno partecipato i tecnici regionali ed i rappresentanti dei portatori di interesse invitati dalla Regione stessa. I tavoli hanno avuto lo scopo di condividere, alla luce della strategia e degli obiettivi di piano delineati nella Bozza e resi pubblici durante il primo Forum, le proposte tecniche per la tutela e la conservazione di habitat e specie della ZPS e dei SIC in essa contenuti. Dopo una breve presentazione delle proposte di piano da parte della Regione, su queste si è aperto il dialogo che è stato a volte più pacato a volte acceso, ma pur sempre costruttivo. La sintesi di quanto emerso è scaricabile su questo sito.
La costruzione del piano vedrà un altro ciclo di tavoli tematici durante i quali si condividerà la messa a punto della Bozza in base a quanto emerso dal processo partecipativo.

space

tavolo ”acqua”

tavolo acqua

space

tavolo ”agricoltura”

tavolo agricoltura

space

tavolo ”amministrativo”

tavolo amministrativo

space

tavolo ”caccia e pesca”

tavolo caccia e pesca

space

tavolo ”valorizzazione del territorio”

tavolo valorizzazione del territorio

spaceinf

space

space

SECONDO CICLO DI TAVOLI TECNICI

Si è concluso anche il II ciclo di tavoli tecnici.
I tavoli hanno visto la partecipazione degli stakeholders e dei rappresentanti degli uffici regionali competenti per le diverse tematiche (Caccia e pesca, Valorizzazione del territorio, Agricoltura, Acqua, settore amministrativo e infrastrutture).
Nei tavoli si sono ulteriormente dibattute le proposte messe a punto nei mesi di gennaio e febbraio, con l’obiettivo di condividere, oltre che le strategie e gli obiettivi, anche il dettaglio delle proposte stesse. La sintesi di quanto emerso è scaricabile su questo sito.
 
Gli argomenti principali di discussione possono essere così riassunti:
Interventi attivi e regolamentazioni inerenti le attività agricole e zootecniche con particolare attenzione al mantenimento degli habitat di interesse comunitario e delle specie faunistiche, (periodo degli sfalci, pascolo controllato e piano del pascolo, mantenimento e creazione di fasce inerbite, siepi boschetti e ambienti favorevoli alle specie di fauna, avvicendamenti colturali ed altri strumenti per la tutela delle acque e dei suoli, e degli habitat), strumenti di valorizzazione delle produzioni agricole locali e tradizionali.
Indirizzi per la gestione sostenibile delle risorse idriche.
Indirizzi per gli interventi di manutenzione degli alvei attivi e per le attività di sghiamento.
Regolamentazione della caccia, abbattimenti in deroga, individuazione di una superficie da escludere dalla caccia all’interno del Distretto n.6.
Azioni di valorizzazione del territorio aventi lo scopo di indirizzare la fruizione verso la sostenibilità, la tutela ed una maggiore consapevolezza del valore degli habitat e delle specie da tutelare (Ecomunseo, sistema per la fruizione naturalistica del sito, marchio d’area).
Aspetti relativi alla sensibilizzazione, informazione e formazione di operatori, visitatori e popolazione locale.
Aspetti relativi alle sinergie tra Piani di gestione e Piani regolatori comunali.

spaceinf

space

space

I FORUM CONCLUSIVI

I Comuni di Cordenons e Maniago hanno ospitato i due Forum territoriali di conclusione del processo partecipativo per la costruzione condivisa del Piano, processo iniziato ufficialmente nel maggio 2010.
Nel corso della serata sono state ripercorse le tappe che hanno portato alla stesura del Piano e delle relative Misure di conservazione nell’ambito dei tavoli tecnici e gli incontri tenutisi durante la sua elaborazione, avvenuta in collaborazione tra tecnici, amministratori e portatori d’interesse.

In occasione dei due forum sono state distribuite gratuitamente ai partecipanti le due pubblicazioni divulgative:

space

MAGREDI DI PORDENONE le ultime praterie

MAGREDI DI PORDENONE le ultime praterie

space

I MAGREDI, IERI, OGGI E DOMANI

I MAGREDI, IERI, OGGI E DOMANI

spaceinf

space

.