.

(1) Coluber viridiflavus - S.Vaccher ©

Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia

RITORNA ALLA HOMEPAGE GENERALE DEL SITO
HOMEPAGE DELLA Z.P.S. MAGREDI DI PORDENONE
I LUOGHI INTERESSATI DAL PROGETTO
IL PIANO DI GESTIONE
GLI HABITAT DEI MAGREDI DI PORDENONE
LA FLORA DEI MAGREDI DI PORDENONE
LA FAUNA DEI MAGREDI DI PORDENONE
IL PROCESSO PARTECIPATIVO
english version

.

ritorna alla pagina precedente

.

I RETTILI

Nella ZPS uno dei serpenti più comuni è senz’altro il biacco (Zamenis longissimus) ma, fra i rettili, per importanza e valore simbolico occorre ricordare soprattutto la testuggine palustre (Emys orbicularis) della quale sono stati segnalati nel recente passato solo pochi esemplari sempre all’interno del SIC “Risorgive del Vinchiaruzzo”. In particolare questa specie risulta piuttosto vulnerabile essendo legata ad ambienti umidi ben conservati e diversificati con presenza di siepi, fossi, stagni e ammassi di materiale naturale che facilitino l’esposizione degli animali al sole.

Coluber viridiflavus

Biacco

Coronella austriaca

Colubro liscio

Emys orbicularis

Testuggine palustre europea

Lacerta bilineata

Ramarro orientale

Natrix tessellata

Natrice tassellata

Podarcis muralis

Lucertola muraiola

Podarcis sicula

Lucertola campestre

Zamenis longissimum

Saettone

Zootoca vivipara carniolica

Lucertola vivipara della Carniola

space

.