.

Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia

RITORNA ALLA HOMEPAGE GENERALE DEL SITO
HOMEPAGE DELLA Z.P.S. MAGREDI DI PORDENONE
I LUOGHI INTERESSATI DAL PROGETTO
IL PIANO DI GESTIONE
GLI HABITAT DEI MAGREDI DI PORDENONE
LA FLORA DEI MAGREDI DI PORDENONE
LA FAUNA DEI MAGREDI DI PORDENONE
IL PROCESSO PARTECIPATIVO
english version

.

ritorna alla pagina precedente

.

Philomachus pugnax
Combattente


Iconografia Ministero Ambiente

PHYLUM

Vertebrata

CLASSE

Aves

ORDINE

Charadriiformes

FAMIGLIA

Charadriidae

SPECIE

Philomachus pugnax

LEGISLAZIONE A TUTELA DELLA SPECIE

 

Direttiva Uccelli all.I
Convenzione di Berna all.III
Legge Nazionale 157/92, specie cacciabile
Legge regionale 9/2007

CARATTERISTICHE ECOLOGICHE

 

Friuli Venezia Giulia la specie è migratrice regolare e occasionalmente segnalata anche durante i mesi invernali per cui il maschio non è mai visibile nell’inconfondibile livrea riproduttiva. In tale situazione il combattente non risulta mai facilmente riconoscibile; i maschi sono di dimensioni maggiori ed hanno zampe e collo più lunghi rispetto alle femmine ed alla maggior parte degli altri limicoli. Il transito della specie verso i quartieri riproduttivi ha inizio generalmente nella seconda metà del mese di febbraio, con progressivo aumento degli stormi in sosta e degli individui, fino ad aprile e maggio. Si tratta di una specie acquatica che nidifica nella tundra, nei prati allagati, nelle marcite e nelle paludi; sverna nelle paludi, marcite, risaie ed occasionalmente estuari. Si ciba principalmente di piccoli invertebrati. Nella ZPS è possibile osservarlo di passo nei coltivi con suolo nudo e lungo il greto del Cellina-Meduna.

Trend Magredi

2000-2004 Stabile

 

Distribuzione Magredi

2000-2004 Localizzata

VULNERABILITÀ

 

Status IUCN

Non valutato

Criticità zona

Poco presente in zona e diffusa nel territorio nazionale o migratrice

Fragilità ecologica

Bassa

RELAZIONI CON GLI HABITAT

 

FORAGGIAMENTO

• AF7

SPECCHI D’ACQUA POCO PROFONDI CON OSCILLAZIONI DI LIVELLO A VEGETAZIONE RADICANTE (3260)
Ranunculion aquatilis Passarge 1964

• AA6

VEGETAZIONE ERBACEA DELLE GHIAIE DEL MEDIO CORSO DEI FIUMI (3220)
Leontodonto berinii-Chondrilletum T. Wraber 1965

RIPOSO

• AF7

SPECCHI D’ACQUA POCO PROFONDI CON OSCILLAZIONI DI LIVELLO A VEGETAZIONE RADICANTE (3260)
Ranunculion aquatilis Passarge 1964

• AA6

VEGETAZIONE ERBACEA DELLE GHIAIE DEL MEDIO CORSO DEI FIUMI (3220)
Leontodonto berinii-Chondrilletum T. Wraber 1965

MINACCE PER LA SPECIE

 

• 101

COLTIVAZIONE: MODIFICA DALLE PRATICHE COLTURALI

 
 

La sostituzione della monocultura al paesaggio variegato delle campagne tradizionali contraddistinto da: siepi, fossi, stagni, margini inerbiti e incolti limita la disponibilità di habitat e di cibo.

basso rischio

• 110

USO DI PESTICIDI

 
 

L'alterazione degli equilibri ecologici e delle catene alimentari connesse con l'uso di pesticidi incide negativamente sulle specie che frequentano gli ambienti coltivati e le campagne.

medio rischio

• 230

CACCIA

 
 

Essendo specie cacciabile una eccessiva pressione venetoria può incidere negativamente sulla presenza delle popolazioni durante il corso delle migrazioni.

basso rischio

• 800

DISCARICHE, BONIFICHE E PROSCIUGAMENTI IN GENERE

 
 

Il combattente, nelle soste nel corso delle migrazioni, frequenta piccoli ambienti umidi, stagni e fossi. L'eliminazione di questi habitat rappresenta un ulteriore limite alla presenza di questa specie.

basso rischio

MISURE DI CONSERVAZIONE

 

INTERVENTI ATTIVI

• IA9

Acquisizione di terreni agricoli in aree umide per il recupero di rogge, torbiere e aree ripariali esondabili

• IA10

Interventi di ripristino di prati umidi e torbiere

• IA18

Attività di vigilanza e prevenzione dei fenomeni di bracconaggio

INCENTIVAZIONI E INDENNITÀ

• IN1

Incentivazione per la riduzione dell'uso dei prodotti fitosanitaria a favore dell'agricoltura biologica e integrata

• IN2

Conversione dei seminativi, mantenimento dei prati, dei pascoli e delle fasce inerbite

PROGRAMMI DI MONITORAGGIO E/O RICERCA

• MR6

Monitoraggio degli uccelli migratori, con particolare riferimento di all. i della dir. uccelli e dei migratori transahariani (inanellamento a scopo scientifico)

• MR7

Monitoraggio degli uccelli acquatici svernanti

• MR8

Monitoraggio degli uccelli non inclusi in allegato i della dir. 79/409/cee e oggetto di prelievo venatorio

PROGRAMMI DIDATTICI

• PD1

Sensibilizzazione operatori economici locali: agricoltori e allevatori

• PD3

Sensibilizzazione e formazione di cacciatori e pescatori sportivi

• PD8

Formazione specifica per i monitoraggi degli habitat e delle specie di flora e fauna rivolta a personale della regione e della provincia

REGOLAMENTAZIONI

• RE1

Conservazione prati stabili

• RE4

Riduzione dell'impatto dei prodotti fitosanitari e protocolli relativi alla pratica dell'agricoltura integrata

• RE21

Regolamentazione dell'attività venatoria e della pesca

• RE27

Regolamentazione e disciplina del prelievo delle ghiaie in alveo

space

.

ritorna alla pagina precedente

.